22 Giugno 2022
I problemi più comuni nelle caldaie: vediamoli insieme

Le attività di controllo che possiamo svolgere da soli sulla nostra caldaia e i malfunzionamenti che devono essere risolti da un tecnico specializzato.

La caldaia di casa non funziona bene? Va in blocco? Niente panico

Nonostante il funzionamento delle caldaie a gas sia abbastanza complesso, non è sempre necessario chiamare il Centro Assistenza Tecnica Autorizzato (CAT) quando qualcosa non funziona perfettamente.

Conoscere i più comuni malfunzionamenti e le più semplici attività di controllo che si possono svolgere in autonomia, può essere utile per capire quando è il caso di chiamare un tecnico ma anche per avere sempre la resa migliore dell’apparecchio durante l’anno.

Qualsiasi intervento complesso o riparazione del vostro sistema di riscaldamento non va mai fatto in autonomia: se ci accorgiamo che non possiamo agire dai comandi, è bene richiedere l’assistenza di un tecnico qualificato e specializzato Immergas.

 

I principali comandi sui cruscotti delle caldaie

In tutte le caldaie esistono cruscotti con selettori o tasti che permettono di accendere e spegnere la caldaia oltreché selezionare la modalità estiva o invernale. La disposizione può variare tra marche e modelli ma è l’estrema intuitività a caratterizzare tutte le icone delle pulsantiere nelle caldaie per uso domestico.

 

Che fare quando la caldaia va in blocco

A seconda del malfunzionamento, la caldaia può andare in blocco funzionale, si tratta di un meccanismo di protezione e non sempre è sintomo di un problema irrisolvibile: vediamo che cosa fare prima di chiamare il tecnico.

 

La pressione dell’acqua è troppo bassa

Tutte le caldaie presentano un indicatore che mostra la pressione dell’acqua nell’impianto. La pressione deve essere sempre tra 1 e 1,5 bar: una pressione inferiore non consente il funzionamento corretto dell’impianto e una superiore può provocare danni al sistema. Quando all’inizio della stagione fredda si “sfiatano” i termosifoni per far uscire eventuali bolle d’aria, spesso il sistema perde pressione. Ecco allora che si può agire sul rubinetto che si trova quasi sempre nella parte bassa della caldaia per introdurre altra acqua e ristabilire la pressione. È un’operazione semplice ma va svolta con attenzione per non eccedere.

 

La pressione del gas è bassa o nulla
In questo caso è necessario controllare che l’approvvigionamento di gas metano sia regolare.

 

Lo scarico dei fumi non funziona a dovere

Un’occlusione dello scarico dei fumi fa scattare il sensore della caldaia che di conseguenza va in blocco. Per questo il controllo periodico dei fumi è importantissimo.

 

Oltre a queste possibili cause di blocco ne esistono altre legate al bruciatore o alle condizioni dei suoi ugelli che possono essere occlusi se non accuratamente manutenuti.

 

Regolare la temperatura e risparmiare

Assieme alle operazioni di controllo e manutenzione domestica della nostra caldaia ce n’è una molto importante per risparmiare energia che possiamo controllare autonomamente senza l’aiuto di esperti: si tratta della regolazione delle temperature di mandata dell’acqua nei termosifoni e dell’acqua calda sanitaria. Secondo il tipo di caldaia si possono trovare simboli chiari come un rubinetto per la temperatura dell’acqua calda sanitaria o un termosifone stilizzato per la regolazione della temperatura dell’acqua che serve al riscaldamento.

 

Regolare la temperatura dell’acqua calda sanitaria è fondamentale. Fissare una temperatura troppo alta – diciamo oltre i 50° – è pressoché inutile: quando infatti regoliamo la nostra temperatura ideale col miscelatore nei rubinetti, l’acqua calda si mischia alla fredda, vanificando parte dello sforzo energetico effettuato.

 

Per quanto riguarda la temperatura dell’acqua dei termosifoni la questione è più complessa. Se si possiede un impianto termico ad alta temperatura (un impianto dotato di termosifoni oppure di ventilconvettori) la temperatura di mandata consigliata della caldaia va dai 55 ai 70°. Per chi possiede un impianto con riscaldamento a pavimento, si può procedere regolando la temperatura attorno ai 35°. A questa regolazione di temperatura possiamo risparmiare parecchia energia, scongiurando contemporaneamente il rischio di rovinare i pavimenti (che ad alte temperature possono addirittura rovinarsi).

 

Ci sono poi altri piccoli inconvenienti che possono incorrere ai nostri termosifoni e non solo durante il cambio si stagione. Per questo la loro manutenzione è molto importante. Immergas ha dedicato ad essi una serie di video, assieme ad una serie di utili consigli nella pagina dedicata all’assistenza.

 

Interventi e servizi professionali

Gli interventi che possiamo fare in autonomia come possessori di caldaie e di altri apparecchi dell’impianto termico sono limitati. Per questo è importante poter contare su un servizio di assistenza puntuale e rigoroso ma, prima ancora, su un’installazione a regola d’arte. Immergas si preoccupa con particolare attenzione proprio di queste delicate fasi, nella consapevolezza che la manutenzione ed il rigore nell’installazione sono fondamentali.

 

Installazione a regola d’arte fino alla messa in opera

Installatore e manutentore (CAT) sono due figure professionali fondamentali e distinte che operano sempre più in sinergia per assicurare le migliori soluzioni a tutti i clienti.

L’installatore cura tutte le fasi installative mentre il manutentore (CAT) provvede alla verifica iniziale gratuita, controllando tutte le funzionalità dell’apparecchio dando infine l’avvio alla garanzia biennale della caldaia.

Grazie allo specifico programma di manutenzione Formula Comfort, la garanzia targata Immergas oggi può essere estesa fino a 10 anni senza costo di attivazione e assicura vantaggi molto importanti come ad esempio l’intervento entro 24 ore (7 giorni su 7 nei periodi invernali), l’uso di pezzi di ricambio originali, la gratuità del costo di chiamata e della manodopera necessaria.

 

Attraverso i CAT affiliati infatti, Immergas si occupa di tutte le verifiche necessarie a garantire le migliori performance energetiche. Un’importante sicurezza in più.

Seguici su
Iscriviti alla Newsletter Immergas
Rimani aggiornato ogni mese su curiosità, novità, incentivi e vantaggi.